C’era una volta un Re e una Regina,
un principe una principessa,
uno spazzacamino e un crociato,
una damigella con e le trecce bionde
e tutti scrivevano una lettera all’albero di Natale.
Caro albero,
è tempo di neve,
e all’ago tuo più alto
ti chiedo una stella con mille punte lucenti,
ad ogni punta di stella
ti chiedo di tessere un filo d’oro d’amore,
ad ogni filo che scende
ti chiedo un bacio dal mio sposo,
ad ogni bacio
ti chiedo un sorriso,
ad ogni sorriso, uno sguardo di mille margherite bianche,
ad ogni petalo delle margherite
ti chiedo una carezza profumata di viole,
nascoste ai piedi di una quercia,
ad ogni carezza un sogno d’argento
che camminava su nuvole rosa,
ad ogni nuvola che passa
chiedo il vento veloce del tempo
che va e viene,
uno, due, tre,
una culla, una ninna nanna
un sospiro gentile,
poi ti chiedo ancora
un giorno come oggi,
con la musica.